Lifestyle

Profumi o balocchi? Mai sottovalutare il fascino di un profumo

mm
Scritto da R C

Alcuni profumi evocano sensazioni che ci portiamo dietro per tutta la vita… Pare che la “chimica dei sentimenti” punti proprio sull’olfatto.

Da sempre arma di seduzione, le essenze sono legate alla sensibilità personale: c’è chi non ama profumi troppo dolci, chi odia quelli freschi o speziati… Ma da cosa dipende la nostra “propensione olfattiva”?

Gli scienziati non sono concordi: secondo molti il piacere o la repulsione verso un determinato odore deriverebbe da esperienze “apprese”, situazioni reali di vita vissuta positive o negative durante le quali, avvertendo un determinato odore, il nostro cervello lo ha associato a immagini felici o meno e lo ha immagazzinato creando una sorta di “memoria olfattiva” in base alla quale distinguiamo tra profumi piacevoli e non.

Per alcuni, invece, esisterebbero degli specifici “feromoni” che, così come avviene nel mondo animale, sarebbero in grado di attirarci o respingerci, in una sorta di scala valutativa “innata”.

Qualunque sia il motivo per il quale amiamo il sentore di vaniglia e odiamo quello, ad esempio, di muschio, è certo comunque che gli odori giocano un ruolo di primo piano nella percezione e sono indissolubilmente legati ai nostri stati d’animo, contribuendo ad esaltarli o a modificarli.

Esistono profumi che da sempre hanno un effetto calmante sulla psiche – per esempio la lavanda – o al contrario euforizzante – gli agrumi – e che diventano, proprio per questo motivo, nota di spicco di essenze straordinarie.

Tra le più interessanti e nuove, due proposte per due tipologie diverse di persone…o per due differenti occasioni!
Da White Collection di Santi Burgas, brand “made in Barcelona”, il femminilissimo ma mai eccessivamente dolce “Miss Betty Vair”. Noce moscata, Patchouli indonesiano, Muschio di quercia, Vetiver di Giava e Muschio bianco per intense note aromatiche e l’equilibrio perfetto tra dolcezza e spezie. Per chi desidera lasciare dietro di sé un ricordo indelebile (www.santiburgas.com).

“I left the Earth / Millions years ago / Pulverizing my Old Identity / And Now / I Fly”… Da questi versi, breve inizio di una poesia di Marco Pesatori, scrittore ed esperto di astrologia, nasce “Nettuno”, la nuova essenza di Mendittorosa Odori d’Anima, un profumo “astrologico” che è anche visione di cambiamento, un nuovo mettersi in gioco. Stefania Squeglia, anima di Mendittorosa, lancia un’essenza magica, intima, preziosa, che, grazie all’evocazione di Nettuno, pianeta della trasformazione e della sensibilità artistica, rappresenta un incitamento a vivere la libertà e alle “infinite possibilità” che essa rappresenta. Perfetto per chi sceglie di cambiare, di coltivare la propria creatività e di rinascere dalle proprie ceneri ogni giorno (www.mendittorosa.com).

L’autore

mm

R C

Lascia un commento

Informativa sulla privacy