Alimentazione

Un’antica resina per aiutarci a digerire meglio…tutto quello che non ci va giù!

mm
Scritto da R C
Quando i processi digestivi diventano difficoltosi, possono insorgere squilibri funzionali e alterazioni del pH gastrico che coinvolgono il sistema digerente, in particolare la mucosa gastrica, provocando acidità e reflusso.

Un quarto degli italiani soffre di disturbi digestivi, le cui cause principali sono: alimentazione eccessiva o sbilanciata, uso improprio di farmaci, infezioni da Helicobacter pylori, sedentarietà e condizioni di stress fisico o mentale.

Oggi un’antica sostanza tutta naturale ci aiuta a digerire meglio. Infatti, grazie alle sue caratteristiche uniche, la Chios Mastiha (Resina di Chio), secrezione resinosa della pianta sempreverde di Mastiha (Pistacia lentiscus L.), diffusa in tutto il bacino del Mediterraneo e nota fin dall’antichità per i suoi effetti positivi sul benessere dello stomaco, può aiutarci in caso di problemi digestivi. La raccolta di questa resina, nota anche come “lacrima di Chio”, isola greca sulla quale si trovano le piante di Mastiha da cui viene estratto il principio attivo, si effettua incidendo, con uno strumento affilato, il tronco e i rami. La resina scorre sul tronco e viene raccolta manualmente dopo 15-20 giorni. In seguito ad un accurato trattamento, che prevede la rimozione manuale di eventuali residui di tronco e foglie, la resina viene consegnata alla Chios Mastiha Growers Association che la distribuisce in tutto il mondo per diffondere la conoscenza dei benefici effetti di questo dono della natura.

La Resina di Chio è presente in RefluMed®, nuovissimo integratore di NAMED®, le cui componenti contribuiscono, in modo sinergico, ad una corretta funzionalità dell’apparato digerente;   oltre a questa speciale resina, nel prodotto sono presenti anche: succo concentrato di Banana per favorire il controllo dell’acidità gastrica; Acido ialuronico ExceptionHYAL® HW, un polisaccaride fisiologicamente presente nel nostro organismo, soprattutto nel tessuto connettivo (pareti e mucose gastriche, pelle, etc.); Altea e Malva, ad azione emolliente e lenitiva, che possono migliorare la regolarità del transito intestinale; Calcio che aiuta l’equilibrio degli enzimi digestivi.

L’autore

mm

R C

Lascia un commento

Informativa sulla privacy