Salute

Da De Chirico a Van Gogh, tutta l’arte del 2020

mm
Scritto da R C

Un 2020 davvero ricco di occasioni imperdibili per l’attentissimo “Popolo delle Mostre”.
Vediamo alcuni degli appuntamenti da segnarsi in agenda, ben sapendo che le proposte andranno via via infittendosi con l’aggiunta di ulteriori opportunità.

A Venezia, a Palazzo Franchetti, prosegue fino al 16 Febbraio “Il Novecento a Palazzo Franchetti” con i Maestri del XX secolo. Dalla Metafisica di Giorgio de Chirico all’originale percorso di Giorgio Morandi, dal futurismo di Giacomo Balla al Surrealismo di René Magritte, dalla Bauhaus di Paul Klee alla New York di Franz Kline, dai colori di Joan Mirò alla materica arte di Leoncillo: la mostra riporta in vita i protagonisti del secolo scorso attraverso una serie di opere interpretate dalle loro stesse parole. Un’occasione per interrogarsi sul futuro dell’arte stessa, che ad esempio secondo Giorgio de Chirico «sarà esattamente uguale a quello della poesia, della musica e della filosofia: creare sensazioni sconosciute in passato; spogliare l’arte del comune e dell’accettato, da qualsiasi soggetto a favore di una sintesi estetica», operazione non a caso eseguita alla lettera da Andy Warhol anni dopo. Una riflessione non solo sull’arte in se stessa, ma anche sulle grandi collezioni private di oggi.

Ad aprire l’anno a Milano, alla Galleria Bottegantica, “Novecento Privato. Da de Chirico a Vedova” (17 gennaio – 29 febbraio).  Ancora in Lombardia, ma alla Villa Reale di Monza, “Giappone. Terra di geisha e samurai” (30 gennaio – 2 giugno).

A Napoli, nella splendida cornice di Castel dell’Ovo, viene presentato al pubblico il calendario Gutenberg 2020 per l’arte, dando vita ad una mostra di arte contemporanea che si svolgerà dal 19 al 31 Gennaio.

La stagione delle Fiere d’arte, che accoglie artisti contemporanei, appassionati e collezionisti, si apre, con Bologna Arte Fiera, dal 24 al 26 Gennaio.

Torna, dal 6 al 16 febbraio, a ModenaFiere,Modenantiquaria 2020. XXXIII Mostra di Antiquariato”. A Genova la XVI edizione di Arte Fiera va in scena dal 13 al 17 Febbraio. Miart si svolgerà a Milano dal 17 al 19 Aprile, mentre Artissima a Torino si terrà dal 6 all’8 Novembre.

Proseguendo con le mostre, a Ferrara, al Castello Estense, “Gaetano Previati e il rinnovamento artistico tra Ferrara e Milano” (8 febbraio – 7 giugno), nel centenario della sua morte. È invece nel centenario della nascita che Bassano del Grappa dedicherà una grande retrospettiva a “Piranesi “(Palazzo Sturm, 4 aprile – 27 luglio). Ancora un centenario, anche se anticipato, offre l’occasione per un doppio appuntamento a Rovigo presso il Palazzo Roncale (22 febbraio – giugno), è quello di Dante, con il progetto “La Quercia di Dante” e la mostra “Visioni dell’Inferno. Dorè, Rauschenberg e Brand”.  A Padova, al Diocesano (15 febbraio – 2 giugno), “A nostra immagine. Scultura in terracotta nel Rinascimento. Da Donatello a Riccio”. Nella stessa giornata apre al San Domenico di Forlì, l’attesa “Ulisse. L’arte e il mito” (15 febbraio – 21 giugno). Con il titolo “La memoria e la passione”, Camera a Torino espone i “Capolavori della collezione Bertero” (20 febbraio – 10 maggio). A Cremona, alla Pinacoteca Ala Ponzone (14 marzo – 21 giugno), “Orazio Gentileschi. La fuga in Egitto e altre storie”.

Torna, dal 7 al 17 marzo, l’appuntamento con TEFAF a Maastricht, in Olanda. Dal 14 marzo al 12 luglio, alla Fondazione Magnani Rocca a Mamiano di Traversetolo, omaggio a “L’ultimo romantico. Luigi Magnani il signore della Villa dei Capolavori. Anche la mia Russia mi amerà è l’auspicio” di Chagall e la Russia, a Rovigo, in Palazzo Roverella (4 aprile – 5 luglio). È più di una mostra “L’inganno dell’Uomo Vitruviano. L’algoritmo della divina proporzione”, a Cagliari, all’Ex Regio Museo archeologico, da maggio a settembre. Al Castello del Buonconsiglio, a Trento, l’estate sarà dedicata a “Fede Galizia. Amazzone della pittura” (4 luglio – 25 ottobre). Sasha Vinci, con le sue foto è protagonista al MANN di Napoli, dal 18 giugno al 18 luglio. Passata l’estate, alla ripresa di stagione, a Rovigo monografica dedicata a Robert Doisneau, da settembre a gennaio, in Palazzo Roverella.  “Mario Sironi. Opere nelle collezioni permanenti” è la proposta della Galleria Civica di Bassano del Grappa, in Galleria Civica, (10 ottobre 2020 – 22 febbraio 2021).

Da tempo annunciata, dal 10 ottobre sino al 21 aprile, ecco “Van Gogh. I colori della vita”, a Padova, al Centro Altinate San Gaetano. Ultimo, ma non certo per importanza, l’appuntamento con “Dietro le quinte del Rinascimento” a Vicenza, in Basilica Palladiana, dal 4 dicembre 2020 all’11 aprile 2021.

Info sull'autore

mm

R C

Lascia un commento

Informativa sulla privacy

Il periodo di verifica reCAPTCHA è scaduto. Ricaricare la pagina.