News

Tumore al seno, la biopsia è liquida

mm
Scritto da Capitale Salute
Il carcinoma mammario è la neoplasia in assoluto più frequente nel nostro Paese e interessa in totale 800 mila donne.

Ma proprio da nuove “armi”, quali la biopsia liquida, arrivano importanti opportunità: attraverso un semplice esame del sangue, infatti, possiamo individuare le cellule tumorali e il DNA tumorale circolanti.

Sono informazioni indispensabili che ci permettono di capire quali potranno essere i mutamenti biologici del cancro.

Con le biopsie tradizionali, svolte sui tessuti, abbiamo solo una semplice fotografia momentanea dello stato della malattia. Invece, ora si definiscono in modo più preciso i target terapeutici ed è possibile prevedere un utilizzo più accurato e personalizzato dei trattamenti disponibili.

Il monitoraggio dell’evoluzione della malattia ha come obiettivo anche la diagnosi precoce di un’eventuale recidiva.

Fonte: ANSA

Info sull'autore

mm

Capitale Salute

Lascia un commento

Informativa sulla privacy

Il periodo di verifica reCAPTCHA è scaduto. Ricaricare la pagina.